<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=150415092460129&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Visione

Offerta

Scenari

Tecnologie di Frontiera

Ruoli

Tilt

Banking, Finance e Insurance i settori all’avanguardia per l’utilizzo dell’Ai

Banking, Finance e Insurance i settori all’avanguardia per l’utilizzo dell’Ai

Elevati tassi di rischio; margini che dipendono fortemente dalla capacità di prevedere i trend che attraverseranno il mercato; rapidità nell'offrire servizi ad alto valore aggiunto e sempre più personalizzati: sono queste le caratteristiche che contraddistinguono settori come il Banking, il Finance e l'Insurance. E sono queste le ragioni per cui le aziende più innovative e attive su tali fronti sono state le prime a ottenere benefici dall'adozione di soluzioni di Intelligenza artificiale (IA). Di sicuro ha pesato l'attitudine a sfruttare, già in tempi non sospetti, piattaforme di Business Intelligence e Analytics per ottimizzare i processi, comprendere meglio i bisogni dei clienti e, soprattutto, elaborare strategie e offerte ritagliate sulle esigenze delle fasce di clientela che si stanno emancipando sul piano digitale. Questo è un punto importantissimo: è proprio grazie all'affermazione di fenomeni come l'home e il mobile banking, l'online trading e l'Internet of things che banche, istituti finanziari e assicuratori stanno costruendo relazioni sempre più frequenti e trasparenti con i propri clienti. Interazioni che, rafforzandosi, generano enormi quantità di dati. Informazioni preziosissime, indispensabili per alimentare i sistemi di Intelligenza artificiale. Ed ecco che il cerchio si chiude, o meglio: si avvia il circolo virtuoso.

Servizi e prodotti ad hoc per correntisti e imprese: la banca si fa consulente

Attraverso l'elaborazione dei dati ricavati dalla navigazione degli utenti sul sito e sulla mobile app (ma anche – in un'ottica omnicanale – estrapolando preferenze e abitudini dal tipo di operazioni compiute e dalla frequenza con cui i clienti visitano la filiale), l'Intelligenza artificiale permette alle banche di conoscere approfonditamente le necessità dei propri correntisti, privati o aziende che siano. A partire da questa base, si possono implementare algoritmi e modelli predittivi per anticiparne le richieste, con l'opportunità di individuare i prodotti e i servizi in portfolio più adatti a soddisfarne specifiche necessità; oppure, perché no, di crearne nuovi dopo aver identificato trend emergenti. È così che la banca, automatizzando l'espletamento di operazioni come pagamenti e trasferimenti di denaro, può potenziare le funzioni di consulenza per la gestione del patrimonio. Che sono poi quelle a maggior valore aggiunto.

Trading online sempre più semplice: il Finance espande i propri confini

Quando si tratta di acquistare e vendere titoli, tempestività e intuito sono essenziali; ma non sono tutto! Occorrono anche capacità di valutazione e, più di ogni altra cosa, esperienza e conoscenza. L'esperienza riguarda la familiarità con le dinamiche del trading, con la loro evoluzione e con l'andamento dei mercati negli anni passati. La conoscenza ha invece a che fare con la visuale che si riesce a sviluppare sulla situazione contingente: venire a sapere in tempo utile notizie che possono avere ripercussioni sui titoli in portafoglio o sulle aziende allettanti per un investimento è fondamentale per allocare le risorse nella maniera più opportuna. Per tutte queste ragioni, da sempre, la borsa è considerata un gioco rischioso, per pochi esperti, e non un'attività remunerativa accessibile a tutti. L'Intelligenza artificiale applicata alle piattaforme di trading sta aiutando il settore a superare questo limite e a offrire strumenti sempre più intuitivi, adatti a qualsiasi tipo di profilo. Come? Aggregando tutte le informazioni provenienti da serie storiche e statistiche e integrandole non solo con input che provengono in tempo reale dai mercati, ma anche con modelli predittivi: i cosiddetti robo-advisor sono in grado di evidenziare le occasioni di investimento che meglio si attagliano alle esigenze e agli obiettivi di ciascun investitore, rendendo appetibile la compravendita di prodotti finanziari anche per investitori non esperti.

Dal risarcimento dei danni alla prevenzione dei rischi: il nuovo ruolo delle assicurazioni

Il modello di business del settore assicurativo è rimasto immutato per decenni. Oggi, grazie all'Intelligenza artificiale alimentata dai dati generati dagli oggetti connessi, questo mondo sta intraprendendo una trasformazione che porterà gradualmente compagnie e assicurati a generare reciproco e mutuale valore. L'Internet of Things, infatti, abilita automobili, impianti di domotica, ma anche wearable e assistenti virtuali al monitoraggio delle attività dei clienti: le informazioni ricavate dalle interazioni delle persone con gli oggetti vengono elaborate dalle piattaforme di IA, che tracciano il profilo di rischio di ciascun cliente. Uno stile di vita sano, una condotta prudente al volante, un'attenzione ai consumi e alla sicurezza in casa permettono così a chi ha stipulato un contratto assicurativo di ottenere sconti e vantaggi sulla polizza. D'altra parte, le compagnie hanno tutto l'interesse a promuovere – per esempio attraverso le mobile app – i comportamenti virtuosi, proponendo anche prodotti e servizi che possano agevolare le buone pratiche e minimizzare i rischi di danni e sinistri.

New call-to-action

Iscriviti al Blog