<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=150415092460129&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Visione

Offerta

Scenari

Tecnologie di Frontiera

Ruoli

Tilt

La Blockchain migliorerà il lavoro dei CFO

La Blockchain migliorerà il lavoro dei CFO

La blockchain, in quanto tecnologia emergente, ha il potenziale di influenzare i processi e le funzioni societarie esistenti. Alla base vi è il concetto di una struttura di dati non governata da un’autorità centrale. È come se, all’improvviso, vi fosse un libro mastro distribuito e accessibile a tutti i membri di un’organizzazione, in grado di dare maggiore fiducia e credito alle attività svolte in conformità 

Quella comunità può essere qualsiasi cosa, dai residenti di un certo comune, agli azionisti di un fondo, fino ai dipendenti di un’azienda. con quanto atteso dalla community.

La blockchain come vettore di innovazione in ambiti produttivi è già una realtà, anche in Italia. La Provincia di Bolzano per esempio la usa per la registrazione di atti e documenti, in modo da restituire ai cittadini un’operatività più chiara e fondata sulla trasparenza. Pubblica amministrazione, finance, IT, healthcare. La catena di valore sta già cambiando diversi settori, contribuendo a ridefinire il ruolo tradizionale del CFO. In che modo? Un impatto concreto si ha sia nell’attività verso l’esterno, ovvero nel modo in cui l’azienda comunica il proprio valore nel contesto di riferimento, sia internamente, ponendo la blockchain come metodo e sistema di validazione e controllo ma anche piattaforma sicura per la condivisione delle informazioni. 

Per questo, la blockchain può rappresentare la migliore opportunità di realizzazione degli investimenti nel campo digitale effettuati negli anni dai CFO. Le implicazioni sono varie e si focalizzano sui temi della tracciabilità, del monitoraggio delle operazioni, della riduzione dei passaggi per l’attuazione delle strategie. Ovviamente serve ancora molta cautela, i paradigmi che guidano le blockchain sono ancora immaturi e in continua evoluzione ma assolutamente assimilabili e capaci di essere integrati, anche in piccola misura (ed è il caso della Provincia di Bolzano), nel business consolidato. 

COME CAMBIA IL CFO 

Sono almeno cinque i modi con cui la blockchain può cambiare il ruolo del CFO. Questi riguardano concetti quali affidabilità, velocità, ottimizzazione, responsabilità e trasparenza.  
Il primo punto si riferisce a una delle priorità del CFO, quella di creare una base finanziaria solida e affidabile. La logica della blockchain può offrire maggiore garanzia alla struttura, determinando se i dati finanziari sono accurati, precisi e semplici da analizzare. L'uso degli “smart contracts” (divenuti famosi anche con la moneta Ethereum) è un esempio di come la tecnologia possa introdurre un più elevato livello di efficienza. 

La blockchain può sicuramente accelerare le modalità di accesso all’informazione, dando ai CFO un cruscotto analitico che, in tempo reale, visualizza le transazioni e la loro validità, con una più profonda visibilità del ciclo di pagamento e del movimento del denaro lungo la catena di approvvigionamento. 

Uno dei pregi più riconosciuti della catena di valore è quello di poter snellire alcune infrastrutture ancora legate alla composizione “a silos”, poco adatte a cavalcare i tempi moderni in cui la rapidità dei processi la fa da padrone. Abilitando un sistema di rete, la blockchain potrebbe creare un network che comunica più facilmente, persino riducendo l’attività manuale a favore dell’ottimizzazione dei costi. Qui si inserisce la premessa del libro mastro condiviso e il beneficio della trasparenza distribuita. 

Il quarto punto riguarda più specificamente quello che il CFO è stato fino ad oggi: il promotore di una nuova strategia aziendale. In quanto tale, la lungimiranza di cui è portatore dovrà guidarlo verso scenari dirompenti. La blockchain porta con sé la promessa di modificare interi modelli di business, convertendo in digitale ciò che resta del mondo analogico. Una volta digitalizzati, tutti gli asset potrebbero essere inglobati nella metrica crittografica condivisa, rendendo più affidabili non solo le transazioni puramente economiche ma ogni procedura finanziaria che interessa la compagnia. 

 Ultimo aspetto è la capacità della blockchain di rendere immediatamente visibili sia le transazioni pubbliche sia quelle private. Stakeholder, fornitori e clienti non potranno che approvare un criterio del genere, che consente all’azienda di valorizzare il proprio operato, conforme alle direttive nazionali ed estere. 

Iscriviti al Blog