<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=150415092460129&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Visione

Offerta

Scenari

Tecnologie di Frontiera

Ruoli

Tilt

L'intranet aziendale al servizio della trasformazione digitale: il caso Assimoco

L'intranet aziendale al servizio della trasformazione digitale: il caso Assimoco

Come trasformare l'intranet aziendale in uno strumento capace di sostenere collaborazione, coesione e innovazione all'interno di un'impresa? Il progetto sviluppato da Teorema per Assimoco, gruppo assicurativo milanese al centro di un processo di espansione e trasformazione, costituisce un esempio a dir poco emblematico.

Il percorso di trasformazione, partito inizialmente solo per sostituire una piattaforma in passato sottoutilizzata dai collaboratori, si è rivelato un tassello fondamentale all'interno di una più ampia strategia di sviluppo delle iniziative di smart working e delle funzioni di comunicazione interna, a tutto vantaggio dell'efficienza dei servizi erogati dall'ufficio HR.  Il nuovo network ha infatti il compito di accompagnare il ripensamento dell'assetto organizzativo del gruppo – impegnato in quel periodo anche in un cambio di sede – attraverso la creazione di tool capaci di coniugare funzioni di comunicazione e di social collaboration.

 

Un progetto tecnologico all'insegna del change management

Proprio a partire dalla precedente esperienza, il top management di Assimoco ha da subito manifestato l'esigenza di dare vita a uno strumento caratterizzato da un elevato tasso di adozione, che riscuotesse cioè fin dall'inizio numerose adesioni spontanee da parte dei circa 400 dipendenti del gruppo. Cosa fare dunque per rendere la soluzione accattivante quanto utile, semplice da usare quanto efficace, ma soprattutto adatta a integrarsi con le esigenze dei vari team? Teorema e Assimoco hanno sviluppato di concerto un piano di change management per guidare passo dopo passo la creazione di un'architettura e di una serie di funzionalità che rispondessero concretamente ai bisogni dell'organizzazione.

 

Il coinvolgimento di collaboratori e key user

Attraverso l'ascolto e il coinvolgimento di key user individuati tra i collaboratori come sponsor del progetto, il piano si è evoluto divergendo da quello che, lungo un percorso predeterminato, avrebbe potuto portare a un nuovo fallimento. Il gruppo di lavoro composto da risorse di Assimoco e dai consulenti di Teorema è partito da un'ipotesi per l'ossatura dell'Intranet, con l'obiettivo di creare una piattaforma per la gestione documentale e i collegamenti ai portali aziendali dedicati a formazione e HR. Si è in seguito deciso di lavorare su una roadmap più estesa e su molteplici ambiti: oltre a implementare i moduli relativi alla formazione, si è provato a veicolare tutte le comunicazioni tra amministrazione e dipendenti sulla Intranet.

Uno sforzo, questo, che per l'appunto non presuppone solo un cambiamento sul piano operativo, ma una vera e propria trasformazione della mentalità dei dipendenti. Ecco perché il piano di change management si è rivelato strategico specialmente nella fase di roll out dell'intranet: garantire la massima visibilità al nuovo strumento, evidenziandone i vantaggi pratici nell'utilizzo quotidiano, è fondamentale se si vuole ottenere un elevato tasso di adozione.

 

La nuova intranet come premessa di un'implementazione più vasta

Il case study -disponibile in download- spiega nel dettaglio quali iniziative sono state intraprese per creare engagement e consapevolezza, ricorrendo anche a forme di comunicazione non convenzionali. Il tutto per portare a termine quella che si è rivelata essere solo la fase uno di un'implementazione più vasta: il secondo (e ancora più strategico) passo consisterà infatti nel trasformare la intranet in uno spazio di condivisione e collaborazione che accolga funzionalità di coordinamento e monitoraggio dei documenti, dei progetti e dei task gestiti dai vari team di Assimoco, specialmente nell'ottica di puntare con sempre maggiore decisione sul lavoro agile.

New call-to-action

 

Iscriviti al Blog