<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=150415092460129&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Visione

Offerta

Scenari

Tecnologie di Frontiera

Ruoli

Tilt

Perché il futuro delle aziende italiane è in mano alle nuove tecnologie

Perché il futuro delle aziende italiane è in mano alle nuove tecnologie

Da anni è ormai chiaro che le aziende che investono in tecnologie e innovazione crescono in efficacia, reddittività e livelli occupazionali.
Anche in Italia, in un tessuto economico permeato da piccole e medie imprese, i dati mostrano come la maggiore propensione all’investimento si traduca in maggiore rischiosità ma anche in crescita, produttività e reddittività.

La digitalizzazione dei processi produttivi, ma anche organizzativi, distributivi e di marketing, rappresenta dunque, un passaggio fondamentale. Perché si realizzi occorre avere ben chiara la strategia digitale da perseguire e implementare.

Rendere più competitivi i propri modelli di business e l’organizzazione del lavoro rappresenta solo il punto di partenza. Affinché la digitalizzazione risulti davvero efficace occorre che venga diffusa lungo tutte le fasi del processo produttivo, commerciale e di servizio ai clienti senza limitarsi alle fasi di ricerca e sviluppo, processo produttivo, logistica e stoccaggio.

Il ruolo centrale ormai assunto dalla “customer experience” - ossia il modo in cui i clienti percepiscono l’insieme della loro interazione con l’azienda - sta, infatti, portando inesorabilmente la tecnologia al centro del modello di business di ogni realtà imprenditoriale.

Le aziende realmente impegnate nella trasformazione adottano le nuove tecnologie digitali per migliorare l’interazione con i clienti investendo, al contempo, sia in risorse in grado di portare “a bordo” competenze adeguate, sia nella definizione di una visione per realizzare una nuova azienda digitale.

Non a caso, in termini di agilità del business, crescita del giro di affari, attenzione al cliente ed efficienza operativa, l’impatto della digital transformation dimostra che le aziende che sanno mettere a frutto le nuove tecnologie migliorano sia la propria velocità decisionale sia il time-to-market nello sviluppo di nuove applicazioni. Contaminate da automazione, robotica, informatica e intelligenza applicativa, le nuove tecnologie producono una crescita dei ricavi provenienti da nuove fonti e hanno un impatto positivo sull’interazione con i clienti in termini di fidelizzazione e soddisfazione percepita a fronte delle iniziative digitali intraprese.

Laptop Work-1.jpg


Non solo. L’adozione di metodologie agili per lo sviluppo del software, così come l’utilizzo di soluzioni per la creazione e la gestione delle interfacce di programmazione delle applicazioni, consentono anche di aumentare l’impatto della trasformazione digitale sulla performance aziendale. L’efficienza dei processi che si associa a un incremento della produttività permette, poi, di ridurre i costi dell’IT aumentando al contempo la qualità delle applicazioni sviluppate.

Affinché ci sia davvero un futuro per le aziende che scommettono sulle nuove tecnologie, occorre anche investire in una sicurezza capace di avvalersi di analisi contestuali e comportamentali, così come di approcci adattivi e predittivi capaci di individuare in anticipo eventuali violazioni ottenendo un impatto positivo sulla performance totale.

La sfida della trasformazione digitale delle imprese non si vince, infatti, semplicemente rinnovando l’hardware e il software. Occorre prima definire la propria visione strategica e poi acquisire le professionalità adeguate per farla funzionare in piena sicurezza.

Farlo, toccando con mano le potenzialità delle tecnologie selezionate in base alle specifiche del proprio settore di riferimento, significa soddisfare bisogni tangibili, creando più valore rispetto alle aziende che puntano solo all’efficienza.


New Call-to-action