<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=150415092460129&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Visione

Offerta

Scenari

Tecnologie di Frontiera

Ruoli

Tilt

Teolab per Pirelli: ecco come le tecnologie di frontiera aiutano a ingaggiare e fidelizzare i clienti

Teolab per Pirelli: ecco come le tecnologie di frontiera aiutano a ingaggiare e fidelizzare i clienti

Ecco come Pirelli ha migliorato la customer experience nei P Zero World store con l’aiuto di Teolab. Lo sentiamo dire da tempo che il cliente, oggi, è sempre più esigente: bombardato da migliaia di messaggi e iniziative marketing diverse, già solo portarlo all’interno di un punto vendita rappresenta uno sforzo non banale per il marketing. Il suo percorso d’acquisto non è più lineare come in passato, ma un insieme di micromomenti d’interazione con il brand che si sviluppano sia online, sullo smartphone o sul notebook (dove ricerca le informazioni prima di visitare il negozio) sia offline, quando varca la soglia dello store. Fondamentale, quindi, per l’azienda, far fruttare questi momenti per offrire valore aggiunto e differenziarsi.

Online, le aziende investono già da tempo con l’obiettivo di migliorare lo storytelling, coinvolgere e ingaggiare. Oggi, però, tutte queste interazioni devono obbligatoriamente essere adattate anche alla dimensione del negozio fisico, ai suoi spazi e ai tempi dello shopping. Ma la tecnologia digitale aiuta. Teorema, con la sua metodologia Teolab, promuove già da tempo i benefici di un’interazione più ricca con il cliente che sfrutta il digital signage di ultima generazione per attirare in negozio, incuriosire e arricchire l’esperienza d’acquisto. 

I benefici del digital signage nel retail

Il digital signage (segnaletica digitale) comprende videoposter, videoproiettori, schermi digitali, totem e chioschi multimediali utilizzati per comunicare all’interno del punto vendita o in prossimità dello stesso.

I benefici del digital signage nel retail sono ben evidenziati da una ricerca di AtKerney (“Omnichannel Shopping Preferences Study”), che indica come queste tecnologie si traducano in:

  • Un incremento medio del 46% della soddisfazione del cliente in negozio
  • Un incremento del 32,8% degli acquisti ripetitivi
  • Un incremento del tempo di permanenza nel punto vendita del 30%
  • Un incremento del 31,8% dei volumi di vendita complessivi

Proprio per la sua capacità di ingaggio molto elevata, il digital signage è stato definito dagli esperti di marketing il punto di contatto più efficace degli ultimi metri, quello che influenza la scelta finale del consumatore che si aggira all’interno del punto vendita.

Ne sa qualcosa Pirelli. Il produttore italiano di pneumatici utilizza nei suoi P Zero World store di Monaco di Baviera e Los Angeles diverse soluzioni di digital signage evoluto ( T.Totem ). Questi sistemi combinano schermi LCD di ultima generazione con tecnologie di controllo gestuale e funzionalità di riconoscimento facciale, per regalare al cliente un’esperienza d’acquisto indimenticabile. 

Teolab per Pirelli: un percorso esperienziale nel punto vendita

Quello ideato da Teorema è un vero e proprio percorso esperienziale. Un percorso che inizia dalla strada, grazie a uno schermo a comando gestuale posizionato in vetrina. Il cliente potrà interagire con il brand e i prodotti Pirelli ancor prima di varcare la soglia del punto vendita e in modo estremamente naturale. I display sono stati potenziati con un sensore di movimento che “legge” i movimenti del corpo e li traduce in comandi. Il visitatore del negozio potrà spostarsi così facilmente da un menu all’altro attraverso semplici gesti dalla mano, sfogliare il catalogo prodotti o accedere a video interattivi senza toccare fisicamente il display.

Il sistema creato dal Teolab include servizi cognitive e algoritmi di intelligenza artificiale che permettono di capire se, per esempio, una persona sia più attratta da uno pneumatico rifinito con una bordatura rossa, gialla o blu (o una qualsiasi delle altre nuance proposte nello store), offrendogli contenuti – come video interattivi e brochure digitali – mirati, in linea con le sue preferenze. Il risultato? Il cliente è più coinvolto, passa più tempo all’interno del punto vendita, vive un’esperienza che ricorderà e, soprattutto, acquista.

New Call-to-action

Topics: TeoLab

Iscriviti al Blog