<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=150415092460129&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">

Visione

Offerta

Scenari

Tecnologie di Frontiera

Ruoli

Tilt

X-Reality: Digital Twin e testing prodotto per incrementare la sicurezza e ridurre gli sprechi

X-Reality: Digital Twin e testing prodotto per incrementare la sicurezza e ridurre gli sprechi

Per un'azienda essere competitivi oggi vuol dire prima di tutto sviluppare la capacità di ridurre il time-to-market di nuovi prodotti e servizi, comprimendo al tempo stesso i costi di R&D e posizionandosi come un brand affidabile e sicuro. La quadratura del cerchio, posta in questi termini, sembrerebbe quasi una chimera. Come è possibile aumentare qualità e velocità dei processi frenando sulla spesa? La risposta sta tutta nella parola efficienza, che si ottiene ottimizzando la supply chain, razionalizzando l'organizzazione e migliorando il sistema produttivo. Più facile a dirsi che a farsi, anche se oggi le piattaforme analitiche che elaborano i dati generati dagli oggetti connessi (Internet of Things) stanno dando una mano consistente in tal senso. Il passo ulteriore sta nel costruire, a partire dalle elaborazioni di queste informazioni, modelli digitali che emulino la realtà fisica simulando il comportamento di macchinari, processi e prodotti sulla base dei dati che li descrivono sul piano logico e matematico. 

Cos'è il Digital Twin creato dalla Realtà Virtuale

Parliamo del Digital Twin, ovvero un “gemello digitale”, una replica sul piano virtuale di oggetti, macchinari e persino interi impianti da monitorare e sulla quale agire per testare come si comporterebbe nella realtà fisica la controparte reale, magari ancora inesistente.

Esatto: il Digital Twin è lo strumento ideale per sviluppare prototipi a basso costo e in tutta sicurezza. Se i dati costituiscono l'ossatura digitale della simulazione, quella su cui agiscono i sistemi analitici per le loro elaborazioni, la X-Reality (l'insieme delle soluzioni basate sulle tecnologie di Virtual, Augmented e Mixed Reality) dà vita a una visualizzazione del modello perfettamente fruibile. Gli operatori possono infatti vedere, esplorare, manipolare e modificare gli oggetti tridimensionali nella Realtà Virtuale, osservando come reagiscono alle sollecitazioni nel momento in cui vengono inserite nuove variabili nell'ecosistema simulato. 

I vantaggi dell'X-Reality applicata alla fase di prototipazione

Sono immediatamente evidenti i benefici del Digital Twin. Innanzitutto, non è più indispensabile che il concept di un prodotto sia tradotto in un prototipo fisico per essere studiato. E in termini di tempo e di risorse – umane ed economiche – impiegate, i costi di Ricerca e Sviluppo diminuiscono drasticamente. Mentre, di converso, si garantiscono più sicurezza – specialmente sul posto di lavoro – e più qualità durante ciascuna fase dello sviluppo. Basti pensare allo studio dei materiali, alle prove nelle gallerie del vento o agli stress-test. Tutto questo può essere portato sul piano virtuale e analizzato attraverso il comportamento del Digital Twin, senza bisogno di predisporre luoghi attrezzati, che a loro volta implicano controlli e costi supplementari. Se un progetto innovativo risulta -come può succedere- fallimentare, può essere accantonato oppure utilizzato per nuove declinazioni senza che l'organizzazione abbia sprecato tempo e denaro in immobilizzazioni onerose. Se invece soddisfa i requisiti per diventare un oggetto fisico, la prototipazione vera e propria e soprattutto la messa in produzione godranno di tutte le migliorie e dell'esperienza maturate nella fase di studio del Digital Twin. 

Condivisione e sicurezza, così l'X-Reality semplifica la collaboration 

La Realtà Virtuale, però, è solo una componente delle soluzioni di X-Reality applicabili a questo approccio. Sfruttando la Realtà Aumentata, per esempio, è possibile corredare il Digital Twin di tutta una serie di informazioni che si riveleranno estremamente utili per i tecnici e gli ingegneri a cui è affidato il compito di implementare il progetto. Istruzioni, considerazioni, modelli complementari o alternativi possono infatti essere letteralmente agganciati, all'interno della simulazione, come note agli elementi della rappresentazione grafica tridimensionale del prototipo, semplificando la condivisione delle idee e favorendo la collaborazione anche su progetti gestiti a livello internazionale, da remoto. Un modo come un altro per dire che grazie alla X-Reality anche le spese di trasferta o di trasporto vengono abbattute, a tutto beneficio non solo del conto economico, ma specialmente della qualità della vita e della sicurezza dei collaboratori.

New Call-to-action

Topics: X-reality